Baffo-poesia

logo-baffi-g-300x52
                   BAFFO-POESIA
Ora lascia che io sia, 
memore degli anni passati,
e ricordi con ironiarumi
la schiena volta agli sbarbati.
   Barba e baffi ho adottato.
   negli antichi anni sessanta,
   ma ora che sono invecchiato,
   la mia folta  barba è tanta.
Non sono critico e prevenuto,
ma il mento tipico 
deve essere barbuto.
   In ogni modo l’onor del mento,
   va difeso ad oltranza, 
   con sapone e unguento,
   del pelo a fissar la baldanza.
Spesso esibito mi sono,
in tante città e loro piazze,
di canti e danze al suono....
FANCIULLE applaudivano da pazze.
   Certamente le donne in gamba,
   vogliono uomini anche baffuti,
   perché la vita è  molto stramba,
   con volti mal rasati e irsuti.
Non rimpiango il tempo passato,
quando dovevo rasarmi la mattina
ed il mio viso spesso arrossato,
richiedeva qualche pomatina.
   Lamette e rasoi erano un tormento.
   sempre più duro era ogni pelo, 
   fin dalle orecchie e giù al mento,
   non serviva a niente il mio zelo.
Non puoi baciare bambini piccoli.
con guance rasate anche bene,
o bionde fanciulle coi boccoli
senza dar loro le peggiori pene.

   Quando adotti il regime di barbuto,
   passa un po’ di tempo per abituarti,
   ma poi il pelo diventa come velluto
   e rapidamente ne scopri tutte le arti.
Tante sono le forme che adottare puoi,                   
sia che la tua barba sia poca o tanta,
molti tipi di barba faranno ai casi tuoi,
www.BAFFOMANIA.it aiuta dagli anni 90......

adesivo utilizzato negli anni 2002 e precedenti

   Tante sfilate spesso ovunque organizza,
   in paesi nostrani e altri nel mondo,
   la sera si finisce con birra e pizza,
   e altre mangiate tanto ogni piatto è tondo.
Ogni barba presenta il suo carattere,
si accoppia con un costume eccezionale
che a personaggi illustri puoi connettere,
perche ogni barba è unica e speciale.

   Chi sa perché quasi tutti si radono? images
   Tutto è nato ai tempi degli Egizi,
   quando servire gli dei era un dono,
   e peli lunghi era creduti dei vizi.         
Nei conflitti, in tutte le battaglie,
perdute tutte le armi infine all’ultimo
corpo a corpo tiravano le maglie,
capelli e barbe ad affogar nel limo.... 
   Tagliavano i peli non per i pidocchi,
   ma perché gli elmi non stavano su,
   e scivolavano fino coprir gli  occhi,
   sulla moto l’avresti visto anche tu.
Popoli con molto simile genome,
avevano niente o assai scarso pelo,
invece di differenziarsi col nome
o costume, anche se vivevano al gelo,
usarono i piercing e i tatuaggi.
molto vistosi e belli a vedersi,
che davano altresi gran disaggi,
ma non potean più esser detersi.

L’evoluzione è complicata,
sale e scende ogni sistema,
ogni figura  va  differenziata
e non vale nessun teorema.
   Dopo la chiosa viene la prosa,
   dopo la guerra, la saggezza.
   Facciam di ogni posa
   la nostra fierezza.
   finisco con la giusta chiusa.
La barba e baffi sono un messaggio di libertà, di non violenza e di espressione della personalità perche facendo crescere barba e baffi si aumentano gli elementi fisionomici di riconoscimento individuali più che rasando i peli. 
 LA MAGGIOR PARTE DEI FILOSOFI PORTAVANO GUANCE ORNATE DA , GALILEO GALILEI. BAFFI E BARBE: ARISTOTELE, PLATONE, SOCRATE, ecc
125px-Galileo_arp__300pix-125x150395px-Plato_Pio-Clemetino_Inv305-150x150150px-Socrates_Louvre-150x150150px-Aristoteles_Louvre-150x150125px-Augustinus_1-125x150