Barbe e Baffi tornano di Moda anche tra i Giovani

logo baffi g+

BARBE E BAFFI TORNANO DI MODA ANCHE TRA I GIOVANI

1119 - Copia

MOTTO: BAFFI E BARBE SONO L’ONOR DELLE GUANCE E DEL MENTO

MESSAGGIO: LE DONNE IN GAMBA VOGLIONO UOMINI CON LA BARBA

I NOSTRI AMICI HANNO SEMINATO BENE.images5images5
CONTATTI
(provvisoriamente sono questi):
Presidente Sig, Bruno Panza cell. 347 885 0529 fisso: 035 794897

Italo Magos cell:335 538 6458 E-meil: italo.magos@alice.it

 

IN TUTTE LE GUERRE, I COMBATTENTI SI RASAVANO CAPELLI E BARBA PER MEGLIO SFUGGIRE NEI CORPO A CORPO.
LASCIAR CRESCERE LA BARBA E I CAPELLI VUOLE ESSERE ANCHE OGGI E ANCORA OGGI, NELLA NOSTRA CULTURA,  UN MESSAGGIO DI PACE, DI NON DISPONIBILITA’  AD ENTRARE IN  CONFLITTO CON NESSUN ESSERE VIVENTE E DI RICERCA DELL’ORMONIA CON LA NATURA.

PER FAVORE LASCIATE UN COMMENTO o pure UNA CRITICA

PERCHÉ FARSI CRESCERE LA BARBA?

Cinque validi (e pratici) motivi che stanno dietro al trend estetico del momento

di Giuseppe Colica che ringrazio e con cui condivido le valutazioni
http://icon.panorama.it/beauty/perche-farsi-crescere-la-barba/

In tutte le sue declinazioni, dallo stile hipster a quella oversize, la barba è il trend del momento. Più che una moda, è una vera e propria esperienza, un modo di vivere. Icon ha incontrato un po’ di barbuti che spiegano la ragioni della loro scelta. Ecco 5 buoni motivi per farla crescere (o per non tagliarla).

Questione di praticità “Ho deciso di avere la barba lunga perché la mattina non ho mai tempo. Prima di andare a lavoro preferisco nuotare in piscina piuttosto che stare davanti allo specchio col rasoio in mano”, racconta Luigi, 29 anni. Il vantaggio, sembra, è che non ci si debba radere ogni mattina, con un risparmio di tempo di circa 15-20 minuti al giorno – minuti preziosi. Da non sottovalutare anche il risparmio economico: schiume, after shave, balsami e rasoi non servono più. D’altro canto, però, entrano nella routine balsami speciali (per renderla morbida), un pettine e appuntamenti regolari da un barbeire per dare una forma definita. Ma, a conti fatti, nella quotidianità, si dorme di più.

È professionale, rassicurante Fino a qualche decennio fa sarebbe stato impensabile sfoggiare la barba in ufficio: il prototipo del professionista aveva il viso pulito. Gli unici a potersela permettere erano gli intellettuali o gli artisti. Oggi è cambiato tutto, la barba non è più sinonimo di sciatteria o disordine. Anzi, in alcuni casi è quasi richiesta. Come spiega Tommaso, 34 anni: “Sono un giovane avvocato, ma i clienti credevano fossi un praticante a causa del mio volto da ragazzino. I partner dello studio in cui lavoro mi hanno suggerito di far crescere la barba per dare un’immagine più rassicurante. Il risultato? Beh, adesso sono per tutti un avvocato”.

Piace alle donne Il fascino della barba è indiscusso – già prima che il fenomeno assumesse la portata d’oggi. Il motivo? I barbuti hanno un’aria misteriosa e sembrano non prendersi troppo sul serio. È magnetica, racconta Aurelio, 37 anni: “Da quando l’ho fatta crescere, le dinamiche con le donne sono cambiate: sono loro ad avvicinarsi incuriosite”. E ancora: “Dopo un trascorso da barbuto, ho deciso di radermi, ma la mia compagna non mi ha dato tregua: voleva a tutti i costi che la facessi ricrescere. Sono stato costretto ad accontentarla”, ammette Giorgio, 42 anni.

Dà un tono Diciamo la verità, le barbe non passano inosservate. Tant’è che tutti i trend setter sono a caccia di barbuti: da Scott Schuman di The Sartorialist a Jonathan Daniel Price (autore del libro fotografico “100 beards”, giunto alla sua seconda edizione), per citarne alcuni. “La barba è un accessorio immancabile per un creativo”, racconta Giuseppe, 43 anni, fashion designer. “Io l’ho fatta crescere per puro narcisismo: aggiunge qualcosa al mio personaggio ed attira l’attenzione degli addetti ai lavori nel mondo della moda”.

Copre le imperfezioni C’è poi chi di necessità ha fatto virtù. La barba è un ottimo alleato contro asimmetrie o imperfezioni del viso: è possibile modularla in base alle esigenze di ognuno. Davide, 32 anni, spiega: “Porto una barba folta, dai contorni definiti e che non va oltre il mento. La causa è il mio volto tondeggiante. In questo modo, creo un’illusione ottica: gli zigomi risultano più sporgenti dando un’immagine complessiva più allungata”. Per Gianpaolo, 38 anni, la barba è stata la soluzione per coprire una cicatrice sul lato sinistro del viso: “Finalmente son riuscito a porre fine ad un disagio. Non la tagliere per nulla al mondo”.

[:en]

images5

MOTTO: BAFFI E BARBE SONO L’ONOR DELLE GUANCE E DEL MENTO

MESSAGGIO: LE DONNE IN GAMBA VOGLIONO UOMINI CON LA BARBA

I NOSTRI AMICI HANNO SEMINATO BENE.
CONTATTI
(provvisoriamente sono questi):
Presidente Sig, Bruno Panza cell. 347 885 0529 fisso: 035 794897

Italo Magos cell:335 538 6458 E-meil: italo.magos@alice.it

Igor Bordini cell: 349 6974736 E-meil: bordiale@alice.it

IN TUTTE LE GUERRE, I COMBATTENTI SI RASAVANO CAPELLI E BARBA PER MEGLIO SFUGGIRE NEI CORPO A CORPO.
LASCIAR CRESCERE LA BARBA E I CAPELLI VUOLE ESSERE ANCHE OGGI E ANCORA OGGI, NELLA NOSTRA CULTURA,  UN MESSAGGIO DI PACE E DI NON DISPONIBILITA’ AL CONFLITTO.

PER FAVORE LASCIATE UN COMMENTO o pure UNA CRITICA

PERCHÉ FARSI CRESCERE LA BARBA?

Cinque validi (e pratici) motivi che stanno dietro al trend estetico del momento

di Giuseppe Colica che ringrazio e con cui condivido l’orientamento
http://icon.panorama.it/beauty/perche-farsi-crescere-la-barba/

In tutte le sue declinazioni, dallo stile hipster a quella oversize, labarba è il trend del momento. Più che una moda, è una vera e propria esperienza, un modo di vivere. Icon ha incontrato un po’ di barbuti che spiegano la ragioni della loro scelta. Ecco 5 buoni motivi per farla crescere (o per non tagliarla).

Questione di praticità “Ho deciso di avere la barba lunga perché la mattina non ho mai tempo. Prima di andare a lavoro preferisco nuotare in piscina piuttosto che stare davanti allo specchio col rasoio in mano”, racconta Luigi, 29 anni. Il vantaggio, sembra, è che non ci si debba radere ogni mattina, con un risparmio di tempo di circa 15-20 minuti al giorno – minuti preziosi. Da non sottovalutare anche il risparmio economico: schiume, after shave, balsami e rasoi non servono più. D’altro canto, però, entrano nella routine balsami speciali (per renderla morbida), un pettine e appuntamenti regolari da un barbeire per dare una forma definita. Ma, a conti fatti, nella quotidianità, si dorme di più.

È professionale, rassicurante Fino a qualche decennio fa sarebbe stato impensabile sfoggiare la barba in ufficio: il prototipo del professionista aveva il viso pulito. Gli unici a potersela permettere erano gli intellettuali o gli artisti. Oggi è cambiato tutto, la barba non è più sinonimo di sciatteria o disordine. Anzi, in alcuni casi è quasi richiesta. Come spiega Tommaso, 34 anni: “Sono un giovane avvocato, ma i clienti credevano fossi un praticante a causa del mio volto da ragazzino. I partner dello studio in cui lavoro mi hanno suggerito di far crescere la barba per dare un’immagine più rassicurante. Il risultato? Beh, adesso sono per tutti un avvocato”.

Piace alle donne Il fascino della barba è indiscusso – già prima che il fenomeno assumesse la portata d’oggi. Il motivo? I barbuti hanno un’aria misteriosa e sembrano non prendersi troppo sul serio. È magnetica, racconta Aurelio, 37 anni: “Da quando l’ho fatta crescere, le dinamiche con le donne sono cambiate: sono loro ad avvicinarsi incuriosite”. E ancora: “Dopo un trascorso da barbuto, ho deciso di radermi, ma la mia compagna non mi ha dato tregua: voleva a tutti i costi che la facessi ricrescere. Sono stato costretto ad accontentarla”, ammette Giorgio, 42 anni.

Dà un tono Diciamo la verità, le barbe non passano inosservate. Tant’è che tutti i trend setter sono a caccia di barbuti: da Scott Schuman di The Sartorialist a Jonathan Daniel Price (autore del libro fotografico “100 beards”, giunto alla sua seconda edizione), per citarne alcuni. “La barba è un accessorio immancabile per un creativo”, racconta Giuseppe, 43 anni, fashion designer. “Io l’ho fatta crescere per puro narcisismo: aggiunge qualcosa al mio personaggio ed attira l’attenzione degli addetti ai lavori nel mondo della moda”.

Copre le imperfezioni C’è poi chi di necessità ha fatto virtù. La barba è un ottimo alleato contro asimmetrie o imperfezioni del viso: è possibile modularla in base alle esigenze di ognuno. Davide, 32 anni, spiega: “Porto una barba folta, dai contorni definiti e che non va oltre il mento. La causa è il mio volto tondeggiante. In questo modo, creo un’illusione ottica: gli zigomi risultano più sporgenti dando un’immagine complessiva più allungata”. Per Gianpaolo, 38 anni, la barba è stata la soluzione per coprire una cicatrice sul lato sinistro del viso: “Finalmente son riuscito a porre fine ad un disagio. Non la tagliere per nulla al mondo”.

[:de]

images5

MOTTO: BAFFI E BARBE SONO L’ONOR DELLE GUANCE E DEL MENTO

MESSAGGIO: LE DONNE IN GAMBA VOGLIONO UOMINI CON LA BARBA

I NOSTRI AMICI HANNO SEMINATO BENE.
CONTATTI
(provvisoriamente sono questi):
Presidente Sig, Bruno Panza cell. 347 885 0529 fisso: 035 794897

Italo Magos cell:335 538 6458 E-meil: italo.magos@alice.it

Igor Bordini cell: 349 6974736 E-meil: bordiale@alice.it

IN TUTTE LE GUERRE, I COMBATTENTI SI RASAVANO CAPELLI E BARBA PER MEGLIO SFUGGIRE NEI CORPO A CORPO.
LASCIAR CRESCERE LA BARBA E I CAPELLI VUOLE ESSERE ANCHE OGGI E ANCORA OGGI, NELLA NOSTRA CULTURA,  UN MESSAGGIO DI PACE E DI NON DISPONIBILITA’ AL CONFLITTO.

PER FAVORE LASCIATE UN COMMENTO o pure UNA CRITICA

PERCHÉ FARSI CRESCERE LA BARBA?

Cinque validi (e pratici) motivi che stanno dietro al trend estetico del momento

di Giuseppe Colica che ringrazio e con cui condivido l’orientamento
http://icon.panorama.it/beauty/perche-farsi-crescere-la-barba/

In tutte le sue declinazioni, dallo stile hipster a quella oversize, labarba è il trend del momento. Più che una moda, è una vera e propria esperienza, un modo di vivere. Icon ha incontrato un po’ di barbuti che spiegano la ragioni della loro scelta. Ecco 5 buoni motivi per farla crescere (o per non tagliarla).

Questione di praticità “Ho deciso di avere la barba lunga perché la mattina non ho mai tempo. Prima di andare a lavoro preferisco nuotare in piscina piuttosto che stare davanti allo specchio col rasoio in mano”, racconta Luigi, 29 anni. Il vantaggio, sembra, è che non ci si debba radere ogni mattina, con un risparmio di tempo di circa 15-20 minuti al giorno – minuti preziosi. Da non sottovalutare anche il risparmio economico: schiume, after shave, balsami e rasoi non servono più. D’altro canto, però, entrano nella routine balsami speciali (per renderla morbida), un pettine e appuntamenti regolari da un barbeire per dare una forma definita. Ma, a conti fatti, nella quotidianità, si dorme di più.

È professionale, rassicurante Fino a qualche decennio fa sarebbe stato impensabile sfoggiare la barba in ufficio: il prototipo del professionista aveva il viso pulito. Gli unici a potersela permettere erano gli intellettuali o gli artisti. Oggi è cambiato tutto, la barba non è più sinonimo di sciatteria o disordine. Anzi, in alcuni casi è quasi richiesta. Come spiega Tommaso, 34 anni: “Sono un giovane avvocato, ma i clienti credevano fossi un praticante a causa del mio volto da ragazzino. I partner dello studio in cui lavoro mi hanno suggerito di far crescere la barba per dare un’immagine più rassicurante. Il risultato? Beh, adesso sono per tutti un avvocato”.

Piace alle donne Il fascino della barba è indiscusso – già prima che il fenomeno assumesse la portata d’oggi. Il motivo? I barbuti hanno un’aria misteriosa e sembrano non prendersi troppo sul serio. È magnetica, racconta Aurelio, 37 anni: “Da quando l’ho fatta crescere, le dinamiche con le donne sono cambiate: sono loro ad avvicinarsi incuriosite”. E ancora: “Dopo un trascorso da barbuto, ho deciso di radermi, ma la mia compagna non mi ha dato tregua: voleva a tutti i costi che la facessi ricrescere. Sono stato costretto ad accontentarla”, ammette Giorgio, 42 anni.

Dà un tono Diciamo la verità, le barbe non passano inosservate. Tant’è che tutti i trend setter sono a caccia di barbuti: da Scott Schuman di The Sartorialist a Jonathan Daniel Price (autore del libro fotografico “100 beards”, giunto alla sua seconda edizione), per citarne alcuni. “La barba è un accessorio immancabile per un creativo”, racconta Giuseppe, 43 anni, fashion designer. “Io l’ho fatta crescere per puro narcisismo: aggiunge qualcosa al mio personaggio ed attira l’attenzione degli addetti ai lavori nel mondo della moda”.

Copre le imperfezioni C’è poi chi di necessità ha fatto virtù. La barba è un ottimo alleato contro asimmetrie o imperfezioni del viso: è possibile modularla in base alle esigenze di ognuno. Davide, 32 anni, spiega: “Porto una barba folta, dai contorni definiti e che non va oltre il mento. La causa è il mio volto tondeggiante. In questo modo, creo un’illusione ottica: gli zigomi risultano più sporgenti dando un’immagine complessiva più allungata”. Per Gianpaolo, 38 anni, la barba è stata la soluzione per coprire una cicatrice sul lato sinistro del viso: “Finalmente son riuscito a porre fine ad un disagio. Non la tagliere per nulla al mondo”.

[:es]

images5

MOTTO: BAFFI E BARBE SONO L’ONOR DELLE GUANCE E DEL MENTO

MESSAGGIO: LE DONNE IN GAMBA VOGLIONO UOMINI CON LA BARBA

I NOSTRI AMICI HANNO SEMINATO BENE.
CONTATTI
(provvisoriamente sono questi):
Presidente Sig, Bruno Panza cell. 347 885 0529 fisso: 035 794897

Italo Magos cell:335 538 6458 E-meil: italo.magos@alice.it

Igor Bordini cell: 349 6974736 E-meil: bordiale@alice.it

IN TUTTE LE GUERRE, I COMBATTENTI SI RASAVANO CAPELLI E BARBA PER MEGLIO SFUGGIRE NEI CORPO A CORPO.
LASCIAR CRESCERE LA BARBA E I CAPELLI VUOLE ESSERE ANCHE OGGI E ANCORA OGGI, NELLA NOSTRA CULTURA,  UN MESSAGGIO DI PACE E DI NON DISPONIBILITA’ AL CONFLITTO.

PER FAVORE LASCIATE UN COMMENTO o pure UNA CRITICA

PERCHÉ FARSI CRESCERE LA BARBA?

Cinque validi (e pratici) motivi che stanno dietro al trend estetico del momento

di Giuseppe Colica che ringrazio e con cui condivido l’orientamento
http://icon.panorama.it/beauty/perche-farsi-crescere-la-barba/

In tutte le sue declinazioni, dallo stile hipster a quella oversize, labarba è il trend del momento. Più che una moda, è una vera e propria esperienza, un modo di vivere. Icon ha incontrato un po’ di barbuti che spiegano la ragioni della loro scelta. Ecco 5 buoni motivi per farla crescere (o per non tagliarla).

Questione di praticità “Ho deciso di avere la barba lunga perché la mattina non ho mai tempo. Prima di andare a lavoro preferisco nuotare in piscina piuttosto che stare davanti allo specchio col rasoio in mano”, racconta Luigi, 29 anni. Il vantaggio, sembra, è che non ci si debba radere ogni mattina, con un risparmio di tempo di circa 15-20 minuti al giorno – minuti preziosi. Da non sottovalutare anche il risparmio economico: schiume, after shave, balsami e rasoi non servono più. D’altro canto, però, entrano nella routine balsami speciali (per renderla morbida), un pettine e appuntamenti regolari da un barbeire per dare una forma definita. Ma, a conti fatti, nella quotidianità, si dorme di più.

È professionale, rassicurante Fino a qualche decennio fa sarebbe stato impensabile sfoggiare la barba in ufficio: il prototipo del professionista aveva il viso pulito. Gli unici a potersela permettere erano gli intellettuali o gli artisti. Oggi è cambiato tutto, la barba non è più sinonimo di sciatteria o disordine. Anzi, in alcuni casi è quasi richiesta. Come spiega Tommaso, 34 anni: “Sono un giovane avvocato, ma i clienti credevano fossi un praticante a causa del mio volto da ragazzino. I partner dello studio in cui lavoro mi hanno suggerito di far crescere la barba per dare un’immagine più rassicurante. Il risultato? Beh, adesso sono per tutti un avvocato”.

Piace alle donne Il fascino della barba è indiscusso – già prima che il fenomeno assumesse la portata d’oggi. Il motivo? I barbuti hanno un’aria misteriosa e sembrano non prendersi troppo sul serio. È magnetica, racconta Aurelio, 37 anni: “Da quando l’ho fatta crescere, le dinamiche con le donne sono cambiate: sono loro ad avvicinarsi incuriosite”. E ancora: “Dopo un trascorso da barbuto, ho deciso di radermi, ma la mia compagna non mi ha dato tregua: voleva a tutti i costi che la facessi ricrescere. Sono stato costretto ad accontentarla”, ammette Giorgio, 42 anni.

Dà un tono Diciamo la verità, le barbe non passano inosservate. Tant’è che tutti i trend setter sono a caccia di barbuti: da Scott Schuman di The Sartorialist a Jonathan Daniel Price (autore del libro fotografico “100 beards”, giunto alla sua seconda edizione), per citarne alcuni. “La barba è un accessorio immancabile per un creativo”, racconta Giuseppe, 43 anni, fashion designer. “Io l’ho fatta crescere per puro narcisismo: aggiunge qualcosa al mio personaggio ed attira l’attenzione degli addetti ai lavori nel mondo della moda”.

Copre le imperfezioni C’è poi chi di necessità ha fatto virtù. La barba è un ottimo alleato contro asimmetrie o imperfezioni del viso: è possibile modularla in base alle esigenze di ognuno. Davide, 32 anni, spiega: “Porto una barba folta, dai contorni definiti e che non va oltre il mento. La causa è il mio volto tondeggiante. In questo modo, creo un’illusione ottica: gli zigomi risultano più sporgenti dando un’immagine complessiva più allungata”. Per Gianpaolo, 38 anni, la barba è stata la soluzione per coprire una cicatrice sul lato sinistro del viso: “Finalmente son riuscito a porre fine ad un disagio. Non la tagliere per nulla al mondo”.

6 pensieri su “Barbe e Baffi tornano di Moda anche tra i Giovani”

  1. I think this is one of the most important info for me. And i am glad reading your article. But wanna remark on few general things, The web site style is ideal, the articles is really excellent D. Good job, cheers geaadbcdgfdb
    Credo che questo sia uno dei più importanti informazioni per me. E sono felice di leggere il tuo articolo. Ma voglio osservazione su alcune cose generali, Lo stile del sito web è l’ideale, gli articoli è davvero eccellente D. Buon lavoro, applausi geaadbcdgfdb
    Grazie molte da admin

  2. Hello Web Admin, I noticed that your On-Page SEO is is missing a few factors, for one you do not use all three H tags in your post, also I notice that you are not using bold or italics properly in your SEO optimization. On-Page SEO means more now than ever since the new Google update: Panda. No longer are backlinks and simply pinging or sending out a RSS feed the key to getting Google PageRank or Alexa Rankings, You now NEED On-Page SEO. So what is good On-Page SEO?First your keyword must appear in the title.Then it must appear in the URL.You have to optimize your keyword and make sure that it has a nice keyword density of 3-5% in your article with relevant LSI (Latent Semantic Indexing). Then you should spread all H1,H2,H3 tags in your article.Your Keyword should appear in your first paragraph and in the last sentence of the page. You should have relevant usage of Bold and italics of your keyword.There should be one
    internal link to a page on your blog and you should have one image with an alt tag that has your keyword….wait there’s even more Now what if i told you there was a simple WordPress plugin that does all the On-Page SEO, and automatically for you? That’s right AUTOMATICALLY, just watch this 4minute video for more information at. Seo Plugin

    Ciao Web Admin, ho notato che la vostra SEO On-Page è manca alcuni fattori, per quello che non si utilizzano tutti e tre i tag H nel tuo post, anche io notare che non si sta utilizzando grassetto o in corsivo correttamente nella vostra ottimizzazione SEO. On-Page SEO significa più che mai dal momento che il nuovo aggiornamento di Google: Panda. Non sono più a ritroso e semplicemente il ping o l’invio di un RSS feed la chiave per ottenere il PageRank di Google o di Alexa, è ora necessario On-Page SEO. Quindi, ciò che è buono On-Page SEO? Prima la parola chiave deve apparire nel title.Then deve apparire nella URL.You hanno per ottimizzare la parola chiave e assicurarsi che ha una bella densità di parole chiave del 3-5% nel tuo articolo con rilevanti LSI (Latent Semantic Indexing). Poi si dovrebbe diffondere tutti i tag H1, H2, H3 nel Article.Your parola chiave dovrebbe apparire nel tuo primo paragrafo e l’ultima frase della pagina. Si dovrebbe avere l’utilizzo rilevante del grassetto e corsivo del vostro keyword.There dovrebbe essere un collegamento interno a una pagina sul tuo blog e si dovrebbe avere una sola immagine con un tag alt che ha la parola chiave … .wait c’è ancora di più adesso che cosa succede se ho detto lì era un semplice plugin per WordPress che fa tutto il SEO On-Page, e automaticamente per voi? Proprio così AUTOMATICAMENTE, basta guardare questo video per quattro minuti più informazioni a. Seo Plugin

  3. yo desde que naci nunca me he cortado el pelo,hace como vetine af1os temia un piojito pero ya no lo tengo y soy muy feliz.ahota uso drene y tengo el pelo bien bonito..me dicen el pelo de oro
    Da quando sono nato ho mai tagliato i capelli, affos fa Vetine temuto un PIOJITO Valuta ma non hanno più e sono l’uso di scarico molto feliz.ahota e dico bene i capelli capelli d’oro bonito..me